BUON AGOSTO A TUTTI

08 Ago
8 agosto 2008

La calura che in questi giorni attanaglia il Paese fa da sfondo all’avvio delle ferie e della pausa estiva del parlamento.
In questi primi mesi di legislatura abbiamo avuto la prova che il cammino che ci attende non sarà affatto facile. Dall’insediamento del nuovo governo ad oggi abbiamo assistito allo  spettacolo ben poco edificante offerto da questa  maggioranza, concentrata unicamente ad evitare al premier i ben noti guai giudiziari e a formulare provvedimenti di grande effetto propagandistico, ma sostanzialmente inefficaci, quando non dannosi, per i cittadini italiani.
Spero che queste poche settimane di pausa possano portare consiglio all’esecutivo e a chi ne è a capo, ma visti i precedenti dubito che ciò accadrà. Soprattutto, sarebbe importante se un momento di riflessione potesse far recuperare all’opinione pubblica una maggiore consapevolezza e coscienza critica rispetto alla gravità delle politiche finora concretamente praticate dalla maggioranza di governo. Di questo ci sarebbe davvero bisogno, per mettere un po’ più di pressione al manovratore, e aiutare il già difficile ruolo dell’opposizione
Da parte mia, e nostra come PD, posso garantire che non verrà meno l’impegno in parlamento e nel paese per contrastare il cammino di questo centro destra, con il primo obiettivo di fare la nostra parte fino in fondo per cominciare ad affrontare concretamente i reali problemi, economici e sociali, che gli italiani affrontano ogni giorno. Quegli stessi italiani che, quest’anno, faranno vacanze ridotte o non le faranno affatto. Colpa di una situazione economica molto difficile, per nulla affrontata da chi dovrebbe farlo, avendone maggiormente la responsabilità e anche le opportunità..
Nonostante tutto, voglio comunque augurarvi un agosto sereno, sperando che un allentamento dell’attività aiuti tutti a ricaricare le batterie e recuperare energie, serenità e convinzione. Ci aspetta una ripresa impegnativa, per le scadenze organizzative e di radicamento del PD, per il rilancio di una capacità di mobilitazione politica e sociale nel paese, per cominciare a intaccare la sicumera e arroganza con cui il centro destra, Tremonti e Berlusconi in primis, hanno gestito questi primi 100 giorni di governo, disattendendo spregiudicatamente le promesse fatte in campagna elettorale, e trascurando di affrontare i veri, gravi problemi della gran parte delle famiglie italiane.  

Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page
0 commenti

Lascia un commento

Vuoi unirti alla discussione?
Contribuisci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Giuliano Barbolini