Bicentenario verdiano, accolto odg del senatore Barbolini

17 Ott
17 ottobre 2012

Respinti gli emendamenti tesi ad inserire Modena nelle manifestazioni 

Questo pomeriggio, dopo la seduta della Commissione Beni culturali e Spettacolo del Senato, il Governo ha accolto un odg presentato dal senatore Barbolini, che impegna l’Esecutivo a coinvolgere la Provincia e il Comune di Modena tra i protagonisti del complesso delle celebrazioni e ad operare perché, nell’ambito delle manifestazioni che saranno ricomprese e sostenute nelle celebrazioni del bicentenario trovino il giusto spazio anche le iniziative e proposte del territorio e della Fondazione Teatro di Modena. Ecco la dichiarazione del senatore Giuliano Barbolini.

Nella seduta odierna, la Commissione Istruzione pubblica, beni culturali, ricerca scientifica, spettacolo e sport  del Senato ha completato l’esame del disegno di legge AS 3447, " Disposizioni per la celebrazione del secondo centenario della nascita di Giuseppe Verdi" per la promozione delle manifestazioni celebrative del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. Come prevedibile, gli emendamenti che erano stati presentati per inserire tra le manifestazioni verdiane riconosciute anche quelle previste dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena e per integrare il Sindaco e il Presidente della provincia di Modena nel Comitato promotore e di valutazione del complesso delle manifestazioni da riconoscere e ammettere al finanziamento, non sono stati purtroppo accolti. Questo anche in forza della necessità di non dilazionare ulteriormente l’approvazione del testo di legge nell’ormai imminente avvio delle manifestazioni riferite al bicentenario verdiano. Tuttavia, il Governo ha accolto un ordine del giorno, presentato in sostituzione degli emendamenti, che lo impegna a coinvolgere la Provincia e il Comune di Modena tra i protagonisti del complesso delle celebrazioni del duecentenario della nascita di Giuseppe Verdi. E, inoltre, ad operare perché, nell’ambito dei programmi e delle manifestazioni che saranno ricomprese e sostenute nelle celebrazioni del bicentenario verdiano trovino il giusto spazio anche le iniziative e proposte del territorio e della Fondazione Teatro di Modena. Nelle condizioni date, l’ordine del giorno è almeno un riconoscimento alla fondatezza delle rivendicazioni avanzate da Modena, e, soprattutto, può e deve costituire la base da cui partire per ottenere attenzione e sostegno ai progetti  che saranno sviluppati dalla realtà modenese. 

Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page
0 commenti

Lascia un commento

Vuoi unirti alla discussione?
Contribuisci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Giuliano Barbolini