Sisma, Barbolini:Lunedì il voto per salvare le buste paga

17 Dic
17 dicembre 2012

“Passo avanti verso il riconoscimento delle aziende che hanno subito danni economici” 

 Lunedì 17 dicembre dovrebbe essere il giorno decisivo per tentare di salvare le buste paga di Natale dei lavoratori dipendenti delle aziende attive nel territorio colpito dal sisma.  Intanto un passo avanti è stato compiuto, grazie al lavoro fatto in Commissione sulla Legge di stabilità, per il riconoscimento dei danni economici subiti dalle imprese che non hanno avuto danni diretti alle strutture. La dichiarazione del senatore Pd Giuliano Barbolini: 

 «Il lavoro fatto in Commissione sulla Legge di stabilità, per quanto riguarda la questione irrisolta del riconoscimento dei gravi danni economici correlati all’evento sismico del maggio scorso anche a quelle realtà che pure non abbiano subito danni diretti alle strutture, ha registrato un importante passo avanti. Si apre infatti anche ad esse, se rientranti in almeno due delle quattro condizioni individuate, la possibilità di accedere ai prestiti bancari garantiti per il pagamento degli oneri fiscali e contributivi, da iniziare a restituire in forma rateizzata dopo il 30 giugno 2013. Sulla soluzione, che riflette anche l’intesa intervenuta tra il Governo, il Presidente e Commissario Errani e le categorie economiche, c’è il parere positivo dei relatori e dello stesso Governo. Resta ancora da definire, invece, la questione che dispone di conglobare le trattenute per i versamenti previdenziali in forma rateizzata, e in un ammontare complessivo con le ritenute fiscali non superiore al quinto dello stipendio, per non scaricarne l’impatto per intero sulle buste paga di Natale dei lavoratori dei territori colpiti dal sisma di maggio. Anche questa volta, c’è stato, in Commissione, lo stop del Tesoro. Sulla proposta non si è proceduto al voto: l’emendamento è stato accantonato, in attesa di ulteriori approfondimenti della Ragioneria generale dello Stato, e sarà  votato lunedì mattina, insieme al resto delle disposizioni riguardanti il terremoto. E’ tuttavia indispensabile che, fatte queste ulteriori valutazioni contabili, si dia corso all’approvazione dell’emendamento che salva le buste paga di Natale dei lavoratori dei territori colpiti dal sisma di maggio: si tratta di un problema gravissimo, che può trovare soluzione solo attraverso la Legge di stabilità. Siamo determinati, e confidiamo che il Governo concorra finalmente a una sua positiva soluzione».   

Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page
0 commenti

Lascia un commento

Vuoi unirti alla discussione?
Contribuisci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright - Giuliano Barbolini