Author Archive for: Giuliano Barbolini

Per la precisione…

21 Mag
21 Maggio 2014

In queste settimane, le cronache quotidiane hanno dato conto, in più occasioni, della diversità di vedute in ordine al progetto di recupero dell’ex Ospedale civile S. Agostino, finanziato dalla Fondazione Cassa di risparmio di Modena d’intesa con il Comune di Modena e il Ministero dei Beni culturali, e la posizione di Italia Nostra, contraria al trasferimento della Biblioteca Estense e della Biblioteca Poletti dal Palazzo dei Musei alla nuova sede. Read more →

Un pensiero nel ricordo delle vittime e dei crolli

21 Mag
21 Maggio 2014

In questi giorni ricorre il secondo anniversario del terribile sisma del 20 e 29 maggio 2012 che ha devastato particolarmente la bassa modenese, insieme ai territori di altre cinque province. Read more →

Lettera a Francesca Maletti

25 Feb
25 Febbraio 2014

Cara Francesca,

ieri sera, scorrendo i quotidiani con le cronache locali, che riferivano della tua iniziativa di domenica al Baluardo, ho letto sulla Gazzetta, nel contesto di spunti polemici tra candidati, questa tua affermazione: “… Così come ho rispetto per chi ha fatto l’assessore 15 anni fa (Silingardi) in una Giunta le cui scelte le paghiamo anche oggi”. “Paghiamo” è un verbo che lascia intendere una connotazione fortemente negativa, come un danno che sia derivato da decisioni delle Amministrazioni che ho guidato, e anche per questo me ne prendo carico.

Se è stato uno scivolone verbale, resta spiacevole (perché è una censura gratuita espressa in un contesto pubblico), ma  confido che vorrai correggerti  ( “Se sbaglio mi corrigerete” ebbe a dire simpaticamente anche Papa Vojtyla ). Read more →

Primarie PD: per Modena scelgo Muzzarelli

24 Feb
24 Febbraio 2014

Il 2 marzo iscritti ed elettori del PD sono chiamati a scegliere il candidato Sindaco per le elezioni amministrative del Comune di Modena che si terranno il prossimo  25 maggio, e il mio primo auspicio è che ci sia una grande partecipazione al voto. Read more →

Siamo alle solite: la maledizione dell’ultimo passo ha colpito ancora

24 Feb
24 Febbraio 2014

Ancora una volta, le prospettive di una soluzione dell’annosa questione della “legge sulla sicurezza urbana e riforma della polizia locale” sono state frustrate a un passo dal poter essere avviate a conclusione. Con questa, è la terza volta che accade, con modi e tempi che hanno un po’ il segno della cattiva e beffarda fortuna. Read more →

Governo Renzi: perplesso, ma spero il bene

24 Feb
24 Febbraio 2014

Dall’esito delle votazioni dell’8 dicembre scorso con l’ampio successo di Renzi per la segreteria del PD, pur non avendolo votato, mi sono posto  in un leale e rispettoso atteggiamento nei riguardi della sua nuova leadership, con la curiosità di vederlo alla prova e di misurarne sui fatti l’effettiva consistenza e spessore politico. Read more →

Il “contrasto di interessi” tra contribuenti per la lotta all’evasione

05 Feb
5 Febbraio 2014

La legge di delega al Governo per l’adozione di una serie di norme migliorative in campo fiscale (in primis la riforma del catasto) licenziata ieri dal Senato (e che la Camera dovrebbe approvare a breve senza modifiche in terza lettura) ha conservato la previsione del criterio del “contrasto di interessi”, finalizzato a far emergere base imponibile, tra gli “strumenti” da utilizzare per il contrasto dell’evasione. Tale criterio era già stato introdotto nel testo elaborato sul finire della XVI legislatura, che non fu possibile approvare per il sabotaggio della riforma da parte di PdL e Lega. Una buona notizia, dunque, se vi verrà dato seguito in modo convinto e appropriato.

Read more →

Primarie PD: voto un profilo di identità e valori

03 Dic
3 Dicembre 2013

Domenica 8 dicembre, alle primarie PD, voterò Cuperlo segretario. Non lo conosco molto bene, anche se di lui mi è sempre piaciuta la profondità delle riflessioni e la capacità espressiva: lo giudico persona seria, sobria, preparata, e dunque affidabile per guidare una rifondazione del PD, e unire, piuttosto che dividere, sensibilità e culture diverse in una sintesi originale e creativa per i tempi nuovi. Read more →

“Un treno che attraversa la democrazia”. Generazione di un’opera, l’opera di una generazione

03 Dic
3 Dicembre 2013

Presentazione ufficiale del libro di Gianni Cascone, il 25/XI/2013 a Bologna.

Ho già avuto modo di richiamare in un post l’importanza di questa pubblicazione: ne riparlo perché si tratta davvero di un’esperienza meritevole di essere ricordata, non solo a riconoscimento di quanti vi hanno contribuito, ma per il suo profilo di straordinaria attualità.

All’inizio degli anni ’90 del secolo scorso l’Alta Velocità è entrata in Emilia-Romagna come previsione di un “siluro” che ne attraversava il territorio, con nessun o pochissimo rispetto della morfologia delle città e dei sistemi locali, per collegare Milano e Roma a 300 km all’ora. Ne è uscita, con le successive realizzazioni, come un Sistema ferroviario ad Alta Capacità, dopo anni di confronto, che hanno coinvolto le istituzioni locali,  le competenze dei servizi di prevenzione, controllo e pianificazione urbanistica e territoriale, nonché le popolazioni interferite e i soggetti attuatori. Sistema integrato con il disegno della mobilità ferro e gomma, per i passeggeri e le merci, di Bologna e dell’Emilia centro-occidentale, rispettoso dell’ambiente e del paesaggio, ovunque e soprattutto nei punti più critici (Modena, Bologna, la tratta appenninica Bologna-Firenze), funzionale a una rimodulazione degli assetti urbani di importanti città, e con garanzia di rispetto ed appropriato risarcimento per l’agricoltura, i luoghi, i cittadini interessati dall’attraversamento. Il libro si concentra sull’avventura che è stata la realizzazione dei 73 km di gallerie nel tratto appenninico, ma è davvero l’epopea di una più grande impresa collettiva. Read more →

Sicurezza urbana e riforma della polizia locale: si riaccende una fiammella di speranza?

03 Dic
3 Dicembre 2013

Qualche giorno fa, sul mio sito, è pervenuta questa lettera di un operatore di polizia locale:

“La qualità del lavoro prevale su tutto, soprattutto quando un lavoratore deve prestare il proprio servizio per circa 40 anni e oltre. Siamo in un sistema globale in cui i servizi pubblici in generale soffrono l’incapacità di adeguarsi ai cambiamenti, particolarmente quelli che richiedono di essere al passo coi tempi. La polizia locale continua a esistere e svolgere i propri compiti in assenza di una normativa che ne regoli completamente lo svolgimento. Che non si riesca a porvi rimedio da diversi anni è palesemente vergognoso, il tentativo di legiferare senza risultati ha reso ancora più mortificante una situazione già al limite del ridicolo.  … Credo che l’unico modo per gratificare un lavoratore e trarne i maggiori benefici dal punto di vista pubblico, sia quello di rendergli la vita lavorativa, la vita privata e la vita pubblica, soddisfacente, gratificante ed esente da sensazioni di umiliazione. Sinceramente dopo 24 anni di servizio in cui ho svolto ogni tipo di attività lavorativa, in cooperazione con tutte le altre forze di polizia, è brutto il disagio che si prova nel non veder riconosciuto in alcun modo, soprattutto esteriore, la professionalità acquisita. … Prima di qualsiasi riconoscimento economico è importante un riconoscimento alla dignità della persona.
Cordialmente, (lettera firmata).” Read more →

© Copyright - Giuliano Barbolini